Crea sito

Dungeons and Dragons si riprende :)

Era l’estate del 1985 quando io e Paoletto, gli unici della banda con una automobile ed una patente di guida, scendemmo dalla montagna, dove si passavano le lunghe e torride vacanze estive, alla ricerca di un gioco di società da fare tutti assieme. Avevamo racimolato in tutto 20 mila lire .
 Arrivati da Italo, il migliore (l’unico…) negozio di giocattoli di Trento, scoprimmo con sommo rammarico che con 20 mila lire non si comperava nemmeno il Monopoli…
le scelte erano limitate al gioco dell’oca, e ad un nuovo gioco, appena uscito, con una fiammante scatola rossa e un bellissimo drago disegnato sopra… lo chiamavano “gioco di ruolo”… e costava 18 mila lire… Il negoziante ci disse che era un gioco fikissimo, in cui non servivano ne pedine ne tabellone, bastavano i dadi e delle matite, e la nostra fantasia.
Così comperammo quella che passò alla storia come “la scatola rossa”.
Tutti contenti del nuovo acquisto tornammo sui monti, ed aprimmo la scatola insieme al resto della banda. Dentro c’erano due libricini, qualche foglio e dei dadi…
gli altri ci guardarono malissimo… “ma che cazzo avete comperato???? 18 milalire x un paio di libretti e dei dadi… era meglio un mazzo di carte da briscola!!!”.
E così io e Paoletto, con la coda fra le gambe, ci portammo via la scatola della discordia. Ma ormai era nostra, ed iniziammo a leggere…. così decidemmo di provare a giocare la prima avventura. Io feci il Master e Paolo il Guerriero. Sembrava fiko… lo era! Dopo 3 giorni full-immersion fra dadi e regole, tornammo dalla banda con la nostra scatola, dicendo “abbiamo capito come si gioca. è una figata!!!” E da quel giorno iniziarono centinaia di avventure epiche

A distanza di oltre 30 anni, si ricomincia…. con la nuova edizione 5.0 nellla versione semplificata Starter Set, in italiano, che è una “nuova release” del regolamento base originale degli anni ’80… 🙂